• 1
  • 2
  • 3

Dimensionare circuito diodo LED - parte 1

 

 

La seguente guida vi mostrerà il dimensionamento della resistenza da porre in serie ad uno, o più, diodi LED per la loro corretta alimentazione.
Per prima cosa è necessario scegliere con cura il/i diodo/i LED da utilizzare. Ogni led, a seconda della tipologia, possiede una propria caduta di tensione e una corrente nominale.

Ipotizzando di utilizzare i diodi tradizionali 5mm (mostrati nell'immagine di apertura dell'articolo) abbiamo le seguenti cadute di tensione:

Colore LED Caduta di tensione
Colore infrarosso     1,3 V
Colore rosso 1,8 V
Colore giallo 1,9 V
Colore  verde 2,0 V
Colore arancione 2,0 V
Colore Ultravioletto 3,5 V
Colore Blu 3,0 V

Inoltre questa tipologia di diodi ha come corrente nominale 20mA, ovvero 0.020A.

Per regolare la corrente viene posto in serie al circuito un resistore come mostrato nel seguente schema:

 

DIMENSIONAMENTO

Prima di iniziare il dimensionamento è strettamente necessario conoscere i seguenti dati:
1 - Tensione di alimentazione DC pari a VCC = 5V
2 - Si vuole alimentare un diodo LED 5mm color arancione avente corrente nominale 20mA e caduta di tensione 2V

Procediamo al dimensionamento del resistore mediante la prima legge di Ohm:

La tensione V presente nella relazione matematica è la caduta di tensione ai capi di R, facilmente calcolabile

La corrente I invece è la corrente nominale del diodo LED (nel nostro caso 20mA). Dunque l aresistenza R avrà valore: